Menu Chiudi

Colloqui di lavoro: Come affrontarli​

Affrontare colloqui di lavoro non è mai semplice. Sei agitato? Non sei sicuro su cosa sia meglio dire e cosa invece tralasciare? Scopri come affrontare i tuoi colloqui al meglio e aumentare le tue possibilità di essere scelto!

Cos’è un colloquio?

Un colloquio è un invito formale da parte di un potenziale datore di lavoro a farsi conoscere, descrivere le proprie capacità e dimostrare il proprio carattere per valutarti e capire quanto tu possa essere utile al fabbisogno aziendale. Non esiste una formula per il colloquio perfetto, ma ci sono delle linee guida che ti aiuteranno ad esser visto di buon occhio ed avere una chance.

Innanzitutto, non essere ritardatario.

I ritardi a volte sono inevitabili, ma non possono e non devono essere un must. I datori di lavoro non vedono di buon occhio i ritardatari cronici né tantomeno chi si presenta ad un colloquio oltre l’orario stabilito. Essere in anticipo è visto come segno d’interesse e può anche essere sinonimo della vostra serietà.

Come presentarsi?

Essere sicuri di sé è certamente un ottimo punto di forza, farsi vedere insicuri e timidi infatti, non ti porterà di certo ad essere la prima scelta dei recruiter. Vietato quindi gesticolare, scomporsi o evitare lo sguardo di chi ci si pone davanti.

Affrontare le domande nel modo corretto

Spesso come prima cosa ci viene chiesto di parlare di noi stessi, perciò, preparatevi bene con una breve presentazione che metta in risalto i dettagli della vostra carriera e dei vostri percorsi formativi, oltre che i tuoi tratti caratteriali distintivi.

Vietato andare nel panico. Spesso potrai sentire domande studiate per metterti in difficoltà, ma restare calmi e rispondere in maniera ponderata dovrà essere il tuo punto di forza. Non dimenticarti di porre qualche domanda anche tu, così da metterti in buona luce e scoprire qualcosa in più su ciò che eventualmente dovrai andare a fare.